News

null Prima giornata Corso Medicina di Genere II Edizione - 6 e 7 aprile 2022

Notizie
Nr.: 18 del 06/04/2022

Prima giornata Corso Medicina di Genere II Edizione - 6 e 7 aprile 2022

Nella giornata del 6 aprile hanno avuto inizio i lavori del II Corso di Medicina di Genere organizzato dalla Consulta regionale femminile con il sostegno ed ausilio della Presidenza del Consiglio regionale e il patrocinio del Dipartimento di Prevenzione della ASL Bari, GISEG, Ordine dei Medici della provincia di Bari, Ordine TSM e PSTRP.

L’associazione E.N.F.A.P. Puglia ha svolto con impegno e professionalità il proprio lavoro di coordinamento delle attività didattiche e organizzative.

La giornata si è aperta con i saluti della Presidente della Consulta regionale femminile avv. Vera Guelfi che ha riportato i saluti della Presidente del Consiglio regionale avv. Loredana Capone, impossibilitata ad intervenire, ma che ha colto con favore e grande sensibilità questa iniziativa.  

È intervenuto l’Assessore alla Salute dott. Rocco Palese delegato dal Presidente Emiliano.

I Relatori che si sono avvicendati hanno affrontato varie tematiche sulla Medicina di genere; la dott.ssa Anna Maria Moretti Direttrice scientifica del progetto ha illustrato, ai numerosi corsisti presenti (circa 100), vari passaggi importanti soffermandosi sugli indicatori di genere.

Gli interventi sono proseguiti con la dott.ssa Alessandra Carè Direttrice del Centro di riferimento per la Medicina di Genere nell'Istituto Superiore di Sanità, il dott. Franco Lavalle vicepresidente dell’OMCEO Bari dirigente medico del Policlinico, la dott.ssa Maria Gabriella De Silvio responsabile dell’Unità Operativa Materno-infantile del Distretto sanitario 60, il dott. Gennaro Gigli docente della LUM, la dott.ssa Giorgina Specchia prima ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità,  la dott.ssa Cecilia Politi direttrice della Unità Operativa Medicina interna dell’Ospedale di Isernia.

Le tematiche affrontate hanno riguardato: la Medicina di Genere vista come forma di medicina a tutto tondo ovvero una componente importante della medicina finalizzata al miglioramento della salute della popolazione e al raggiungimento di cure più mirate ed efficaci, la diffusione culturale della medicina di genere attraverso i mezzi di comunicazione, lo studio dei vantaggi economici e dei risvolti pratici derivanti dalla divulgazione della cultura della medicina di genere.

L’evento proseguirà nella giornata di domani, nella quale saranno affrontati temi medici più specifici.